Premio SOI 2018 per le migliori pubblicazioni scientifiche

La SOI, ai fini di promuovere la qualità della ricerca scientifica in ortoflorofrutticoltura e la crescita delle nuove leve, intende premiare le migliori pubblicazioni scientifiche prodotte da giovani ricercatori nel settore ortoflorofrutticolo. I premi saranno durante le XII Giornate Scientifiche SOI, che si terranno a Bologna dal 19 al 22 giugno 2018. I migliori classificati nelle due categorie (ortoflorovivaismo e frutticoltura) riceveranno un premio di euro 500 ciascuno; tutti i premiati (dal primo al terzo classificato per ogni categoria) beneficeranno dell’iscrizione gratuita alla SOI per gli anni 2018 e 2019.
Il candidato dovrà:
1. essere socio SOI;
2. non aver più di 35 anni nell’anno di pubblicazione del lavoro sottoposto alla valutazione;
3. non avere una posizione di ruolo in strutture di ricerca nell’anno di pubblicazione del lavoro sottoposto alla valutazione;
4. sottoporre per la valutazione un solo articolo, su tematiche di rilevanza per le scienze ortoflorofrutticole, pubblicato nel biennio 2016-17; verranno anche considerati lavori pubblicati in formato elettronico nel 2017 (DOI) e poi nel 2018 a stampa. Gli stessi lavori non potranno essere più ripresentati in una futura edizione del premio; i lavori non devono essere già stati sottoposti a valutazione in edizioni precedenti del premio;
5. essere il primo autore dell’articolo (primo nome nell’elenco degli autori).
Le domande, dovranno arrivare alla segreteria della SOI entro il 10.04.2018 per posta elettronica (segreteria@soishs.org), indicando come oggetto “Premio SOI”, e contenere in allegato il pdf del lavoro e la copia di un documento valido di identità del candidato; esse dovranno inoltre essere corredate da autocertificazione relative ai punti 1 e 2 (vedi sopra).
La valutazione del lavori sarà curata dal Comitato Scientifico-Editoriale di Italus Hortus che proporrà l’assegnazione dei premi alla Presidenza Generale della SOI. I criteri di valutazione saranno i seguenti:
1. originalità ed aspetti innovativi del lavoro;
2. rigore metodologico;
3. rilevanza del lavoro per il comparto ortoflorofrutticolo
4. collocazione editoriale della rivista.

Il bando può essere scaricato cliccando questo link