Labiateae: insostituibili fonti di metaboliti secondari in ambiente Mediterraneo

Marco Landi [Department of Agriculture, Food and Environment, University of Pisa, Pisa (Italy),];
Lucia Guidi [Interdepartmental Research Center “Nutraceuticals and Food for Health”, University of Pisa]

L’areale mediterraneo rappresenta un ambiente ostile per la flora indigena a causa delle repentine variazioni dei fattori climatici alle quali le piante sono soggette. Molte delle molecole che ad oggi sono ampliamente riconosciute benefiche per la nostra salute, rappresentano, prima di tutto, dei metaboliti chiave che hanno permesso alle piante dell’area mediterranea di adattarsi a tali condizioni avverse.
Tra tutte, molte specie appartenenti alla famiglia delle Labiateae sono tra le fonti più interessanti di questi metaboliti, sia per le ingenti quantità accumulate nei loro tessuti, sia per l’enorme varietà di molecole biosintetizzate.

Scarica l'articolo completo

Landi.pdf