Tesi e Lenzi - Nutrizione azotata per un'orticoltura sostenibile

Nutrizione azotata per un'orticoltura sostenibile

Romano Tesi e Anna Lenzi*
Dipartimento di Scienze Agronomiche e Gestione del Territorio Agroforestale, Università di Firenze, Piazzale delle Cascine 18, 50144 Firenze

Nitrogen nutrition for a sustainable vegetable production

Parole chiave: Qualità degli ortaggi, fabbisogno in azoto, fonti di azoto, concimazione, tutela dell’ambiente.

Riassunto

Con questo lavoro si è voluto fare il punto delle conoscenze sulla nutrizione azotata delle specie ortive, tenendo presenti non solo le esigenze delle colture, ma anche la necessità di tutelare l’ambiente. Dopo aver esaminato l’effetto di carenze ed eccessi di azoto negli ortaggi, vengono considerate le asportazioni dell’elemento da parte delle principali specie coltivate e la possibilità di far fronte ai fabbisogni con il minimo impatto ambientale. Viene pertanto evidenziata l’efficienza dell’azoto derivante dalle principali fonti azotate (concimi minerali, fertilizzanti organici, residui colturali, sovesci) ed i modi per ottimizzarne l’impiego. Infine, si citano le principali normative CE che hanno incentivato un uso razionale dell’azoto in agricoltura e si fa anche un accenno alla possibile utilizzazione di modelli.

Scarica l'articolo completo

Tesi.pdf