Screening di organismi ed avversità fitosanitarie in luppoleti italiani

Elisabetta Gargani, Luca Ferretti, Francesco Faggioli, Anita Haegi, Marta Luigi, Silvia Landi, Sauro Simoni, Claudia Benvenuti, Silvia Guidi, Stefania Simoncini, Pio Federico Roversi [Centro di ricerca Difesa e Certificazione, CREA];
Roberto Ciccoritti, Katya Carbone [Centro di ricerca Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, CREA];
Tiziana Amoriello [Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione, CREA];
Giada D’Errico [Dipartimento Scienze Agrarie, Università di Napoli “Federico II”]

Nel presente studio si riportano le prime indagini condotte in luppoleti italiani nel 2017, con descrizione delle principali avversità che possono infestare la coltura. Considerato fino ad ora una coltivazione minore, il luppolo sta assumendo negli ultimi anni un crescente interesse come coltura alternativa in diverse regioni italiane. Molte sono le problematiche fitosanitarie che potrebbero interessare le coltivazioni italiane e qui si riportano alcune importanti segnalazioni. Ad oggi si registra una mancanza pressoché completa di prodotti fitosanitari registrati per la coltura, rendendo necessario un intervento legislativo che permetta
di superare questo gap per poter applicare, quando necessario, una corretta strategia di difesa.

Scarica l'articolo completo

Gargani_etal.pdf 4 Mb