Vine cacti (specie Hylocereus): una coltura emergente

Noemi Tel-Zur [Ben-Gurion University of the Negev, Israel]

I cactus di vite del genere Hylocereus,
originari delle regioni tropicali del Nord America del Sud, dell'America centrale e del Messico, costituiscono un gruppo di piante emipifitiche contenenti frutti commestibili esotici. I frutti, noti come pitahaya o frutto del drago, hanno una polpa dolce e succosa con piccoli semi neri croccanti. Praticamente conosciuto tre decenni fa, oggi queste colture stanno occupando una nicchia in crescita nei mercati di frutta esotica in tutto il mondo. Attualmente sono coltivati in Messico, Colombia, Ecuador, Stati Uniti, Israele, Tailandia, Australia, Cina e Vietnam, l'ultimo dei quali è il più grande paese esportatore. I metodi tradizionali di coltivazione sono cambiati considerevolmente nelle nuove aree di coltivazione, poiché sono state sviluppate tecnologie per aumentare la produttività. Le pratiche agricole di recente sviluppo, che hanno creato una "rivoluzione" nella coltivazione e nelle rese dei cactus, includono l'uso di supporti verticali per consentire l'arrampicata e l'ombreggiamento per ridurre i danni causati dall'irraggiamento e dalle temperature estreme. Inoltre, l'impollinazione incrociata manuale viene spesso applicata a causa del sistema di autoincompatibilità di diverse cultivar e della mancanza di impollinatori naturali in aree al di fuori degli habitat nativi della specie. Nonostante i progressi compiuti, sono necessari ulteriori intensi studi e ricerche per l'addomesticamento e la produzione commerciale di queste colture frutticole, in particolare nelle zone aride, dove l'efficienza dell'uso di acqua alta deve ancora essere sfruttata. Questa recensione affronta le principali scoperte sullo sviluppo agricolo delle specie di Hylocereus come colture da frutto.

Scarica l'articolo completo

Tel Zur_01.pdf 2 Mb