La gestione del vivaio influenza la qualità delle plantule

Astrit Balliu, Glenda Sallaku, Thoma Nasto [Agricultural University of Tirana]

Produrre trapianti vegetali di "buona qualità" richiede una serie di pratiche e interventi orticoli che, nel complesso, consentono la crescita delle piante dall'inizio alla fine in maniera lenta, costante, ininterrotta e con uno stress minimo e garantiscono un tasso di crescita adeguato, rapporto ottimale tra radice e germoglio, buona capacità di insediamento di stand e potenziali ad alto rendimento di nuove piantagioni.
Poiché la crescita del trapianto vegetale è una sintesi di molti fattori di interazione e di confusione che si moderano a vicenda, piuttosto che seguire raccomandazioni standardizzate, piantine di ortaggi di buona qualità possono essere prodotte solo attraverso un'attenta selezione del substrato, miscele di substrato, manipolazioni appropriate del regime termico, fertilizzazione regime, la dimensione del modulo e l'età del trapianto e una corretta combinazione di promotori della crescita delle piante e tecniche di controllo
della crescita e di tempra.

Scarica l'articolo completo

Balliu et al_03.pdf 2 Mb