Barbieri e De Pascale - Strategie di irrigazione ed efficienza d’uso dell’acqua nelle colture ortive da pieno campo

Giancarlo Barbieri*e Stefania De Pascale
Dipartimento di Ingegneria agraria e Agronomia del territorio, Università di Napoli “Federico II”, via Università 100, Portici (NA)

Parole chiave: Evapotraspirazione, fabbisogni idrici, efficienza dell’irrigazione, metodi irrigui.

Riassunto

In orticoltura, l’irrigazione è essenziale per ottenere il ritorno economico delle colture, in termini di quantità e qualità della produzione. L’irrigazione è spesso eseguita in modo inefficiente, per la tendenza degli agricoltori ad impiegare volumi di irrigazione superiori alle esigenze delle colture. La difficoltà di stimare il fabbisogno irriguo delle colture ortive, i diversi sistemi di irrigazione utilizzati, il gran numero di specie / cultivar e le peculiari condizioni di produzione (aziende agricole di piccole dimensioni, metodi di coltivazione ad alta intensità di input), sono altre variabili che contribuiscono a tale inefficienza. In linea generale, al fine di massimizzare WUE, oltre che ridurre le perdite attraverso runoff, infiltrazione, evaporazione e traspirazione da parte delle infestanti, è necessario promuovere l’accrescimento delle colture, a partire dalla scelta di specie/cultivar, ben adattate al suolo ed al clima locale, alla corretta esecuzione dell’intero processo di produzione con l’impiego di nuove tecnologie per l’irrigazione di precisione.

Scarica l'articolo completo

Barbieri.pdf