Ricciardi et al - Geni di suscettibilità agli stress biotici e metodiche innovative per la loro valorizzazione nel miglioramento genetico vegetale

Stefano Pavan1*, Concetta Lotti2, Paolo Resta1 e Luigi Ricciardi1
1 Dipartimento di Biologia e Chimica Agro-Forestale ed Ambientale, Sezione di Genetica e Miglioramento Genetico, Università di Bari
2 Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali, Chimica e Difesa Vegetale, Università di Foggia

Parole chiave: interazione pianta-patogeno; sistema immunitario vegetale; resistenza alle malattie; perdita di suscettibilità; bersagli di virulenza.

Riassunto

Nella presente review si illustra ed esamina un approccio alternativo di miglioramento genetico per resistenza agli stress biotici basato sull’inattivazione di geni di suscettibilità e conseguente ottenimento di una dimostrata immunità ad ampio spettro di azione e temporalmente stabile verso i patogeni. Generalmente, detti geni codificano bersagli su cui agiscono i patogeni, determinando l’insorgere della malattia, oppure regolatori negativi di risposte di difesa. Nella review sono anche evidenziate metodologie innovative che si ritiene possano favorire l’utilizzo dei geni di suscettibilità nella selezione per resistenza a malattie.

Scarica l'articolo completo

Ricciardi Review 1-2011.pdf