Marinangeli - Micropropagazione delle geofite ornamentali

Pablo Marinangeli*
Centro de Recursos Naturales Renovables de la Zona Semiárida (CERZOS), Consejo Nacional de Investigaciones Científicas y Técnicas (CONICET), Departamento de Agronomía, Universidad Nacional del Sur, Bahía Blanca (Argentina)

Parole chiave: bulbo, cormo, rizoma, propagazione in vitro, bioreattori, Lilium, Tulipa, Gladiolus, Alstroemeria.

Riassunto

Le geofite ornamentali sono piante dotate di organi di riserva sotterranei che sopravvivono alla stagione sfavorevole e che vengono coltivate ed utilizzate per le loro caratteristiche estetiche. Di solito, i metodi tradizionali di propagazione delle specie geofite hanno una bassa efficienza e possono essere una via di trasmissione per alcune malattie. La propagazione in vitro può superare questi problemi. In questo lavoro vengono descritti sistemi di propagazione di specie geofite basati sull’impiego della coltura in vitro di organi sotterranei di sopravvivenza, che si realizza con la produzione di bulbetti ovvero propaguli naturalmente rustici che possono essere trasferiti direttamente in coltivazione a terra senza un periodo di acclimatazione. Particolare attenzione viene riservata ai sistemi di coltivazione che utilizzano bioreattori per la micropropagazione commerciale su larga scala.

Scarica l'articolo completo

06 Marinangeli.pdf