De Pascale et al - La sostenibilità delle colture protette in ambiente mediterraneo: limiti e prospettive

Stefania De Pascale*, Albino Maggio e Giancarlo Barbieri
Dipartimento di Ingegneria agraria e Agronomia del territorio, Università di Napoli “Federico II”, Via Università 100, 80055 Portici (NA)

Parole chiave: efficienza d’uso dell’acqua, energia, fuori suolo, impatto ambientale, serra.

Riassunto

La sostenibilità in agricoltura si fonda su 5 aspetti fondamentali: 1) politica e capacità gestionale; 2) energia ed input di produzione; 3) risorse genetiche; 4) clima; 5) suolo ed acqua. Considerando le differenze sostanziali che caratterizzano il sistema serricolo “chiuso” dell’Europa settentrionale rispetto al sistema “semi-chiuso” delle aree a clima mediterraneo si discutono le linee strategiche che possono migliorare la sostenibilità delle produzioni in coltura protetta. Per la serricoltura mediterranea, si sottolineano uno scarso sviluppo tecnologico ed una limitata informazione degli imprenditori agricoli sulle tecniche più avanzate di produzione e marketing. La palese necessità di rinforzare questi settori richiede linee innovative per valorizzare il marchio Mediterraneo in termini di qualità di processo e di prodotto.

Scarica l'articolo completo

De Pascale.pdf