Maggio e Bressan - Storia delle relazioni pianta-acqua: dalla fisica alla biologia

Albino Maggio1* e Ray A. Bressan2
1 Dipartimento di Ingegneria Agraria ed Agronomia del Territorio, Università di Napoli “Federico II”, via Università 100, 80055 Portici (NA)
2 Center for Plant Environmental Stress Physiology, Department of Horticulture and Landscape Architecture, Purdue University, 625 Agriculture Mall Dr., West Lafayette, IN 47907, USA

Parole chiave: relazioni idriche, osmosi, potenziale idrico, stress salino, stress idrico

Riassunto

Nelle pagine che seguono abbiamo cercato di sintetizzare in una prospettiva storica lo studio delle relazioni pianta-acqua. Partendo dalle prime semplici osservazioni sull’imbibizione dei semi e l’assorbimento idrico per microcapillarità, abbiamo analizzato come queste si siano evolute negli anni in uno studio sistematico del movimento dell’acqua nella pianta. Si è successivamente discussa la centralità del concetto di osmosi nelle relazioni pianta-acqua e la formalizzazione del concetto di potenziale idrico, in base a cui si sono sviluppati molti degli studi di fisiologia del trasporto idrico tra gli anni 60’ e 80’. Nella seconda parte di questa r e v i e w si è considerato il ruolo delle biotecnologie e come queste abbiano contribuito alla nostra comprensione attuale delle relazioni piantaacqua. Dalla nostra analisi è emerso come un progresso significativo in quest’area della ricerca possa derivare dall’integrazione di discipline, che potrebbe da un lato facilitare la comprensione della fisiologia del trasporto idrico nel contesto colturale e dall’altro contribuire ad individuare possibili applicazioni della conoscenza acquisita.

Scarica l'articolo completo

Maggio.pdf