Siragusa et al - Aspetti cellulari, fisiologici e molecolari della senescenza nelle piante

Mirko Siragusa1, Roberto De Michele2, Angela Carra1 e Francesco Carimi1*
1 CNR Istituto di Genetica Vegetale, Corso Calatafimi 414, 90128 Palermo
2 Dipartimento di Biologia, Università di Padova, via U. Bassi 58/B, 35131 Padova

Parole chiave: morte cellulare programmata, ossido nitrico, regolatori di crescita, senescenza.

Riassunto

La senescenza è lo stadio finale di sviluppo di un organo; nella foglia, questo processo è caratterizzato da un progressivo ingiallimento, perdita del contenuto proteico e cambiamenti metabolici, che si concludono con la morte tissutale. E’ generalmente un processo degenerativo lento, durante il quale i nutrienti sono mobilizzati e traslocati ad altri organi della pianta. La senescenza è regolata da fattori ambientali ed endogeni. In generale, le citochinine determinano un ritardo nella senescenza, e le loro concentrazioni diminuiscono nei tessuti senescenti. Al contrario, l’etilene e l’acido abscissico sono in grado di anticipare l’inizio della senescenza. Lo studio della senescenza può aiutare a comprendere numerosi aspetti generali dello sviluppo della pianta, compresa la morte cellulare programmata. In questo lavoro verrà descritta la senescenza e la sua regolazione.

Scarica l'articolo completo

Carimi.pdf