Gli isotopi stabili nell’acqua fra suolo, pianta e atmosfera

Francesca Scandellari [Libera Università di Bolzano-Bozen];
Daniele Penna [Università di Firenze]

La conoscenza dei meccanismi responsabili del trasporto idrico negli ecosistemi è essenziale al fine di pianificare strategie sostenibili di gestione delle risorse idriche nell’attuale contesto di cambiamenti climatici. Gli isotopi stabili dell’idrogeno e dell’ossigeno rappresentano uno strumento molto utile per seguire i flussi idrici nel continuum suolo-pianta-bassa atmosfera. Questo lavoro si prefigge di descrivere l’utilizzo degli isotopi stabili dell’idrogeno e dell’ossigeno per lo studio degli scambi idrici tra suolo, vegetazione e bassa atmosfera con particolare attenzione agli studi condotti in ecosistemi agrari arborei, sebbene l’applicazione di questa tecnica in campo della ricerca agraria sia ancora piuttosto scarsa se confrontata ad altri ambiti. Nel lavoro vengono presentati concetti di base sulla distribuzione degli isotopi nel ciclo idrologico, sui metodi di misura degli isotopi nell’acqua e sulle potenzialità della tecnica isotopica, menzionando le principali linee di ricerca su di essa basate per lo studio dei processi ecofisiologici ed ecoidrologici associati al trasferimento di flussi idrici in contesti agrari.

Scarica l'articolo completo

Scandellari_Penna.pdf 20 Mb