Coll. Rose Antiche 'Roseto della Sorpresa'





Inquadramento della Collezione


Secondo l' organizzazione 'Plantlist.org' alla quale contribuiscono alcune importanti istituzioni che lavorano nel campo della botanica, la famiglia delle Rosaceae comprende 104 generi, con 28.893 nomi di specie utilizzati nel campo scientifico; 4.828 nomi di specie sono stati accettati dall' organizzazione stessa. Se si considera anche il livello infraspecifico i nomi utilizzati salgono a 7.700 e quelli accettati dall' organizzazione salgono a 5.325. Questi dati sono del 2013.

Per il genere 'Rosa', uno dei 104 sopracitati, i nomi di specie accettati sono 304 e se si considerano anche i livelli infraspecifici i nomi accettati salgono a 435, ma non sono neppure il 10% dei nomi di specie 'circolanti'.

Tutto ciò indica a tuttora una persistente complessità di classificazione.


Già nel 2000 S. Gudin (Plant Breeding Reviews 53) citava che la classificazione botanica risultava difficile e poiche l' origine degli ibridi era ben poco nota anche tentativi di classificazione a fine puramente orticola conseguivano risultati poco soddisfacenti. E a tal riguardo Maia e Venard (1976) avevano suggerito una classificazione basata su dati cronologici storici.


Si può quindi tornare per inquadrare la Collezione di Rosa della Sorpresa ad una classificazione 'classica' sul tipo della seguente:


Il genus 'Rosa' è diviso in 4 subgeneri. Il subgenere 'Eurosa' che comprende quasi la totalità delle specie di Rosa è suddiviso in 10 Sezioni. Tre Sezioni (Banksianae; Bracteatae; Laevigatae) contengono poche specie quasi tutte originarie della Cina.

Le altre sette sezioni del subgenere 'Eurosa' sono:

Pimpinellifoliae; Gallicanae; Caninae; Carolinae; Cinnamomeae; Synstilae; Chinensis.

C'è chi propone una undicesima sezione Gymnocarpae.


°°°


Fra le più antiche rose del bacino mediterraneo, di cui è stata fatta segnalazione sin dai tempi più antichi della nostra civiltà troviamo Rosa Canina, Rosa gallica, Rosa moschata, Rosa x damascena. Ignoti rosaisti olandesi creeranno nel 1600 da queste specie la Rosa x centifolia.

Rosa gallica, Rosa damascena, Rosa x centifolia assieme a Rosa alba costituiscono con le loro varianti una Collezione di Rose antiche. Questa Collezione rappresenta una buona parte dell' intera Collezione di Rose del Roseto della Sorpresa, .

Le accessioni presenti nella Collezione di Rose Antiche sono ascrivibili alle sopracitate sezioni 'Gallicanae' e 'Caninae'.

Convenzionalmente le 'Rose antiche' sono quelle ottenute prima del 1867 mentre quelle ottenute posteriormente a tale data sono classificate 'Rose moderne'. Le rose antiche hanno una unica spettacolare fioritura, per lo più estiva. Sono in genere estremamente resistenti al freddo, immuni da malattie crittogamiche e di facile coltura. Molte presentano eccezionale profumo.



La Sorpresa e il suo roseto


La Sorpresa è una vecchia casa di campagna astigiana dell' Ottocento che conserva le caratteristiche dell' architettura contadina dell'epoca. Dalla costa della piccola valle contro cui è posta, il suo terrazzo si protende sulle colline di fronte guidando lo sguardo verso il paesaggio del Monferrato. È anche un giardino che, con il piccolo bosco di cui è inclusivo, si estende per circa un ettaro e mezzo nella valletta da cui è racchiuso, via via degradando, per lunghi gradoni, verso il fondovalle. Un giardino un po' selvaggio, nel quale l'introduzione del nuovo materiale botanico (rosai, cespugli, alberi) è avvenuta rispettando l' habitat locale: la flora naturale e la fauna costituita dagli uccelli e dai piccoli animali del sottobosco. Il patrimonio arboreo è in larga misura composto da essenze autoctone, bagolari, roveri, carpini, tigli, noci, ciliegi selvatici e sanguinelle, ai quali si aggiungono alcuni imponenti faggi ormai cinquantenari, e, altrettanto anziani, alcuni lecci importati dalla Toscana che si sono perfettamente integrati nell' ambiente.

In questo giardino si colloca il Roseto della Sorpresa nel quale è stata realizzata nell'arco di quarant'anni una collezione molto ampia di rose botaniche ed antiche, che comprende circa cento specie naturali (delle 150-60 classificate dagli studiosi) e circa quattrocento varietà orticole, con particolare riguardo alle "antiche rose europee da giardino": le galliche, le alba, le damascene, le centifolia. Insieme a queste la collezione comprende anche un buon numero di rose borboniane, di rose noisette e di ibride perpetue, nonchè un centinaio di rose moderne vecchie oggi raramente in commercio.


Il Roseto della Sorpresa è stato inserito nell' «Elenco ufficiale Giardini Storici di interesse botanico» della Regione Piemonte.


L' Associazione 'Amici del Roseto della Sorpresa' è stata costituita, senza scopo di lucro, da studiosi di discipline botaniche, scientifiche ed umanistiche dell' Università di Torino, da esponenti di Enti locali e da appassionati al fine di contribuire alla valorizzazione ed al mantenimento del Roseto, anche in relazione alla promozione dei beni storico-culturali del territorio. Un' attività che, da vari anni, è svolta con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell' Università di Torino e con il patrocinio di Enti comunali, provinciali e regionali e di Fondazioni piemontesi.


°°°


Informazioni per visitare la Collezione sono riportate al seguente link:

http://www.rosetodellasorpresa.com/visitare-il-roseto/


°°°



Collezione di Rose Antiche - 'Roseto della Sorpresa'



GALLICA




Denominazione


Costitutore, anno

note

R. gallica, R. rubra



Europa, Asia Sud-Ovest

R. gallica complicata



(R. gallica x R. canina)

R. gallica officinalis



Europa, Asia Sud-Ovest

R. gallica versicolor, Rosa mundi



Europa, Asia Sud-Ovest

R. gallica violacea, La Belle Sultane


Secolo XVIII


R. gallica conditorum



Francia

ADÈLE HEU


Vibert, 1816


AGATHA


inizi 1800


AGATHE INCARNATA


ante 1811


AGATHE FATIME


Descemet ante 1815


AIMABLE AMIE


ante 1813


ALAIN BLANCHARD


Vibert, 1839


ANACRÉON


Vibert, 1836


ANAÏS


Vibert, 1818


ANTONINE D’ORMOIS


Vibert, 1835


ARLEQUIN


Vibert, ante 1821


ASSEMBLAGE DE BEAUTÉS


Delaage, 1823


BACCHANTE


ante 1811


BEAU NARCISSE


Miellez, 1828


BELLE DE CRECY


Roeser, ante 1828


BELLE DES JARDINS


Guillot Fils, 1872


BELLE HELENE


Descemet, 1815


BELLE ISIS


Parmentier, 1845


BELLE GALATHEE


Descemet, ante 1815


BELLE POURante VIOLETTE


Descemet, ante 1811


BELLE SANS FLATTERIE


Olanda, inizi 1800


BELLE VIRGINIE


ante 1826


BERENICE


Vibert, 1818


BIJOU DES AMATEURS


Francia, 1830


BOULE DE NANTEUIL


Francia, metà 1800


BOUQUET DE VENUS


ante 1814


CAMAIEUX


Gendron, 1826


CARDINAL DE RICHELIEU


Parmentier, 1840 circa


CHARLES DE MILLS


Molto antica


BIZZARRE TRIOMPHANT (CHARLES DE MILLS)


orig. olandese, ante 1790


CHARLES QUINT


Robert, 1856


COMTE FOY


Lecomte, 1827


CRAMOISI PICOTÉE


Vibert, 1834


DAPHNE


Vibert, 1819


D’AGUESSEAU


Vibert, 1836


DESIREE PARMENTIER


Parmentier, ante 1841


DUC DE BORDEAUX


Vibert, 1820


DUC DE CAMBRIDGE


Laffay, 1841

è DAMASK

DUC DE FITZJAMES


ante 1835


DUC DE GUISE


Sèvres, 1821


DUCHESSE D’ANGOULÈME


Vibert 1821


DUCHESSE DE BERRY


Vibert, 1820


DUCHESSE DE MONTEBELLO


Laffay, 1825


DUMORTIER


Parmentier, ante 1843


EUCHARIS


Descemet, 1815


FLEUR DE PELLETTIER


Pellettier, 1824


GLOIRE DES JARDINS


Descemet, ante 1814


GROS PROVINS PANACHE’


Fontaine, 1855


HECTOR


Parmentier, 1814


HELOÏSE


Descemet, ante 1815


HIPPOLYTE


Parmentier, ante 1842


IMPÉRATRICE JOSÉPHINE


Descemet, ante 1815


INCOMPARABLE


Vibert, 1820


JULIETTE


Miellez, ante 1828


JENNY DUVAL


ante 1842


LA BELLE SULTANE


Olanda, XVIII secolo


LA MACULÉE


Dupont, 1810


LA PLUS BELLE DES PONTUÉES


Francia, ante 1829


LE GRAND SULTAN


Descemet, ante 1815


L'ENCHANTERESSE


François, ante 1824


LA MAJESTUEUSE


Godefroy 1817


LE GRAND SULTAN


Descemet, 1815


LE ROSIER EVÊQUE


ante 1790


LUSTRE D’EGLISE


Paesi Bassi, ante 1790


MECENE


Vibert, 1845


MERCEDES


Vibert, 1847


MOÏSÉ


Parmentier, 1828


NESTOR


Vibert, 1834


NOUVEAU INTELLEGIBLE


ante 1811


NOUVEAU VULCAIN


ante 1843


NOUVELLE PIVOINE


ante 1825


NOUVELLE TRANSPARENT


Miellez, 1835


OEILLET DOUBLE


Prevost, 1829


OEILLET FLAMAND


Vibert, 1845


OHL


Vibert, 1830


OMBRÉE PARFAITE


Vibert, 1823


OMPHALE


Vibert, 1839


ORNEMENT DE LA NATURE


Olanda, ante 1814


PASSE PRINCESSE


Dupont, 1815 circa


POURPRE CHARMANT


ante 1811


PRÉSIDENT DE SÈZE


Mme Hébert, 1828


ROI DES POURPRES


Descemet, pre 1815


ROSE DE LA MAITRE D'ÉCOLE


Coquereau, 1831


ROYALE MARBRÉE


ante 1837


SISSINGHURST CASTLE (ROSE DES MAURES)



riscoperta da Vita Sackville-West nel 1947

SOLEIL BRILLANT


Olanda, fine XVIII sec.


SPLENDENS




SURPASSE TOUT


inizi 1800


THALIE LA GENTILLE


Descemet, ante 1811


TRICOLOR, Reine Marguerite


Lahaye Père, 1827


TRICOLORE DE FLANDRE


Van Houtte, 1846


TRIOMPHE DE FLORE


Descemet, 1813


TUSCANY


molto antica


TUSCANY SUPERB


Rivers, 1830 circa

sport di Tuscany

VILLE DE LONDRES


Vibert, 1845-50


YPSILANTI


Vibert, 1821






ALBA




Denominazione


Costitutore, anno

note

R. x alba



Europa

R. x alba maxima JACOBITE ROSE,



Europa

R. x alba semiplena, White Rose of York



Europa

R. x alba incarnata CUISSE DE NYMPHE, GREAT MAIDEN BLUSH



Europa

AMELIA


Vibert, 1823


BLANCHE DE BELGIQUE


prima metà 1800


CELESTIAL (Celeste)



Europa, molto antica

CHLORIS, Rosée du matin


Descemet, ante 1814


FÉLICITÉ PARMENTIER


Parmentier, ante 1841


JEANNE D’ARC


Vibert, 1818


KOENIGIN VON DANEMARCK


Booth (Amburgo), 1816


POMPON BLANC PARFAIT


Verdier, 1876


MADAME PLANTIER


Plantier, 1835






CENTIFOLIA




Denominazione


Costitutore, anno

note

R. x centifolia


Europa, fine 1500 circa


Rose x centifolia maior, Rose des peintres



Europa, XVII secolo

Rose x centifolia minor,


Olanda, XVII secolo


R. x centifolia variegata VILLAGE MAID, BELLE DES JARDINS


XVIII secolo circa

ritrovata a Angers 1845

R. x centifolia nivea, o alba WHITE PROVENCE, UNIQUE BLANCHE


Europa, 1700 circa


R. x centifolia bullata


Europa, introdotta da Dupont, 1811


R. x centifolia pomponia ROSE DE MEAUX


Europa, XVII secolo


R. x centifolia muscosa OLD PINK MOSS



Europa, scoperta fine XVII circa

R x centifolia muscosa alba SHAILER ‘ WHITE MOSS



scoperta da Shailer 1788

BLANCHEFLEUR


Vibert, 1835


DUCHESSE DE ROHAN


metà 1800


FANTIN LATOUR


1800 circa


JUNO


1832


LA NOBLESSE


Pastoret, 1856


REINE DES CENTFEUILLES


Belgio, 1824


ROBERT LE DIABLE


ante 1837


TOUR DE MALAKOFF


Soupert et Notting, 1856


VIERGE DE CLÉRY


Baron-Veillard, 1888






DAMASCENA




Denominazione


Costitutore, anno

note

R.x damascena



Medio-oriente, Europa

R. x damascena bifera (semperflorens) QUATRE SAISONS




R. x damascena trigintipetala

KAZANLIK


Medio Oriente, ante 1600


R. X damascena versicolor

YORK AND LANCASTER


Europa, 1400 ca.


BLUSH DAMASK



antiche origini

BOTZARIS


1856


CELSIANA



forse Olanda, XVIII sec., introdotta da Cels fine 1700

CORALIE


1860


ISPAHAN, ROSE D’ISFAHAN



Medio Oriente, introdotta ante 1832 ma molto antica

LA VILLE DE BRUXELLES


Vibert, 1849


LEDA


Regno Unito, inizi XIX sec.


MME HARDY


Hardy, 1832


MME ZÖETMANS


Marest, 1830


MARIE LOUISE



presente alla Malmaison, 1813 ca.

OMAR KHAYYAM



Regno Unito, Introdotta ante 1894, forse da semi dalla tomba del poeta a Naishapur

QUATRE SAISONS BLANC MOUSSEAUX



sport di Quatre Saison, introdotta da Laffay 1835

SAINT NICOLAS



Regno Unito, ritrovata 1950






FOTO COLLEZIONE