Collezione Bosco subcollinare lombardo




NOTE DEL CURATORE

Quando iniziammo il nostro lavoro a Uboldo (2003) ci documentammo su quale potesse essere il principale scopo del Giardino Botanico e arrivammo alla conclusione che anzitutto avremmo dovuto "mettere in salvo" le specie tipiche dei boschi e dei campi della nostra zona (il saronnese) allora (e oggi ancora) minacciate da gravi attività antropiche. Questa zona, da ricerche storiche emerse e da me consultate, è compresa nel territorio dell'antica "Cerrina" (che grosso modo va da Lonate Ceppino a Saronno) che oggi comprende ancora diversi boschi che, manomessi in modo critico, presentano forti invasioni di esotiche (es. Prunus serotina e Robinia pseudoacacia); in alcuni casi (es. il Bosco del Conte a Origgio) la vegetazione climax si è discretamente conservata; così, dopo opportune indagini (anche storiche) sulla vegetazione, si è arrivati alla conclusione che quella su cui ci saremmo dovuti concentrare per raggiungere lo scopo era quella del querco carpineto dei boschi subcollinari lombardi per i quali disponevamo, fortunatamente, di luoghi dove attingere alla raccolta dei semi e delle talee, oltretutto, e questo non è poco, di provenienza locale.

Circa 40 specie del Bosco lombardo corrispondono a quelle presenti, o meglio, potenzialmente presenti nell' area considerata; alcune di loro non sono legnose bensì erbacee perenni del sottobosco. La presenza di Mughetto, Pervinca, Anemone dei boschi, ecc. è nota. E' irrinunciabile considerarle per una successiva completezza della nostra "ricostruzione" dell' ambiente del Bosco subcollinare lombardo nel Giardino Botanico di Uboldo. 


COLLEZIONE 'BOSCO SUBCOLLINARE LOMBARDO' - LISTA DELLE ACCESSIONI


Specie

Famiglia

N° esemplari

Provenienza

Note

Acer campestre

Sapindaceae

4

Boschi di Origgio


Alnus glutinosa

Betulaceae

2

Boschi di Origgio


Anemonoides nemorosa

Ranunculaceae

5

Boschi di Origgio

Erbacea

Calluna vulgaris

Ericaceae

1

Parco delle Groane


Carpinus betulus

Betulaceae

5

Boschi di Origgio


Clematis vitalba

Ranunculaceae

1

Boschi di Origgio


Convallaria majalis

Asparagacee

7

Boschi di Origgio

Erbacea

Cornus mas

Cornaceae

2

Parco Ticino


Cornus sanguinea

Cornaceae

2

Boschi di Origgio


Crataegus laevigata

Rosaceae

2

Oltrepò


Crataegus monogyna

Rosaceae

3

Boschi di Origgio


Cucubalus baccifer

Caryophyllaceae

1

Boschi di Origgio

Erbacea

Cytisus scoparius

Fabaceae

1

Parco Groane


Erythronium dens - canis

Liliaceae

3

Boschi di Origgio

Erbacea

Euonymus europaeus

Celastraceae

1

Boschi di Origgio


Frangula alnus

Rhamnaceae

1

Parco delle Groane


Fraxinus excelsior

Oleaceae

1

Prealpi bergamasche


Genista germanica

Fabaceae

1

Parco Groane


Hedera helix

Araliaceae

1

Boschi di Origgio


Ligustrum vulgare

Oleaceae

1

Boschi di Origgio


Malus sylvestris

Rosaceae

2

Cislago (VA)


Pinus sylvestris

Pinaceae

1

Parco Groane


Polygonatum multiflorum

Asparagaceae

3

Boschi di Origgio

Erbacea

Populus tremula

Salicaceae

2

Boschi di Origgio


Prunus padus

Rosaceae

3

Boschi di Origgio


Prunus spinosa

Rosaceae

2

Boscaglie di Origgio


Pyrus communis (ex pyraster)

Rosaceae

1

Toscana


Quercus cerris

Fagaceae

4

Prealpi bergamasche


Quercus petraea

Fagaceae

3

Parco delle Groane


Quercus robur

Fagaceae

7

Boschi di Origgio


Rhamnus cathartica

Rhamnaceae

1

Parco Ticino


Rosa canina

Rosaceae

1

Boscaglie di Origgio


Salix caprea

Salicaceae

2

Pianura lombarda


Salix purpurea

Salicaceae

1

Pianura lombarda


Salix x rubens

Salicaceae

1

Pianura lombarda


Tilia platyphyllos

Malvaceae

1

Prealpi bergamasche


Tilia cordata

Malvaceae

1

Pianura lombarda


Tilia europaea

Malvaceae

1

Prealpi lombarde


Ulmus minor

Ulmaceae

2

Boschi di Origgio


Viburnum opulus

Adoxaceae

2

Boschi di Origgio


Vinca minor

Apocynaceae

3

Boschi di Origgio

Erbacea


Localizzazione geografica relativa alle provenienze delle accessioni


L' insieme delle principali localizzazioni geografiche di provenienza delle accessioni presenti nella lista, in relazione alla localizzazione del Giardino Botanico nel Comune di Uboldo contenente la Collezione  può essere esaminata tramite la successiva cartina. In quest' ultima non sono riportate le localizzazioni relative a Oltrepò e Pianura lombarda. Del Parco Ticino è indicato solo uno dei molteplici siti di interesse naturalistico in esso esistenti.





-----

Dopo l'opera di conservazione del patrimonio genetico delle specie legnose della zona, iniziammo la realizzazione di quella che oggi è la parte più consistente del Giardino Botanico. Essa comprende le piante caratterizzanti alcuni dei principali ecosistemi italiani e soprattutto piante rare o minacciate di estinzione.  Tali specie sono raccolte in una lista consultabile (vedi allegato in alto a destra di questa stessa pagina). Dalla stessa posizione è consultabile l' intera lista delle accessioni presenti nel Giardino Botanico di Uboldo.

-----

Il Giardino Botanico consente anche alle scuole del circondario, e soprattutto quella del Plesso Manzoni di Uboldo (che collabora anche attraverso l'annuale Festa dell'Albero - Giornata nazionale degli Alberi) di trovare materiale vivo per le proprie ricerche o lavori.

Il Giardino Botanico è situato all’interno del Centro sportivo di via Manzoni a Uboldo (VA) ed è visitabile sempre con ingresso libero.

Chi fosse interessato a visite guidate, può contattare, accordandosi su date e orari, il signor Gianni Riva, arboricoltore e curatore del Giardino, telefonando allo 02 9658425.


Per maggiori informazioni sul Giardino è possibile consultare le pagine sul web del Comune di Uboldo.







FOTO COLLEZIONE