Frutti tropicali e subtropicali

Coordinatore prof. Vittorio Farina - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali, Università di Palermo e-mail: vittorio.farina@unipa.it

Premessa
Il cambiamento climatico che da alcuni decenni è in atto nel nostro pianeta sta interessando l’agricoltura e, soprattutto, l’ortofrutticoltura modificandone assetti produttivi e potenzialità. Uno degli effetti è quello legato all’ampliamento della vocazionalità ambientale verso colture tropicali e subtropicali con numerose nuove aree localizzabili nei paesi dal clima Mediterraneo tra cui l’Italia.
L’aumento esponenziale delle superfici coltivate a mango, avocado, papaya e lici nel Sud Italia risponde ad una esigenza del mercato europeo in termini di consumo. La domanda dei mercati è stata, fino a qualche anno fa, soddisfatta esclusivamente dall’importazione dai paesi tropicali con frutti caratterizzati da una lunga e complessa catena di trasporto, non sempre virtuosa, con esiti incerti in termini di qualità finale.
Oggi, i mercati europei volgono uno sguardo attento all’origine dei frutti indirizzandosi alle aree produttive Mediterranee da dove provengono frutti di qualità, anche ‘tree ripe’, caratterizzati da filiere controllate e da una ridotta impronta carbonica, vista la vicinanza geografica. A tale modello di crescita, però, non corrispondono adeguati strumenti in termini di applicazione delle tecniche di coltivazione, di gestione del postraccolta, di disciplinari di produzione ed organizzazione commerciale in grado di competere con i concorrenti in area mediterranea e tropicale. Partendo da tali presupposti, il GdL “Frutti tropicali e subtropicali” nasce con l’ambizione di avviare un percorso tecnico-scientifico utile a delineare le linee guida nel settore della frutticoltura tropicale e subtropicale sotto l’egida della SOI.

Strumenti
Il GdL “Frutti tropicali e subtropicali” vuole formarsi intorno ai suoi proponenti che, attraverso un percorso di animazione e divulgazione sul territorio, amplieranno la massa critica del gruppo allargandola a coloro i quali vorranno aderire, attingendo al mondo della ricerca scientifica, dei tecnici e degli imprenditori agricoli.

Azioni
Il costituendo GdL intende essere promotore di eventi che affrontino il dibattito sull’intera filiera dei frutti tropicali e subtropicali essendo parte attiva nell’organizzazione di incontri scientifici e tecnico-divulgativi quali:

  • Giornate Tecniche sulla frutticoltura Tropicale in ambiente Mediterraneo rivolte a tecnici e imprenditori agricoli, articolate in giornate di studio con interventi programmati, mostra pomologica e visite tecniche presso aziende e vivai.
  • Giornate di Studio monotematiche su singole specie con interventi programmati, tavola rotonda e dibattito. 
  • Momenti divulgativi presso punti della GDO ed aziende agricole ad argomenti specifici.
  • Workshop nell’ambito delle GS SOI.
  • Simposi internazionali sotto l’egida ISHS.